mercoledì 22 agosto 2012

Neko, spese, libri e giorni al mare ...


Ero uscita con 20 euro, convinta di comprare una borsa alla fiera ... sono entrata in fumetteria e li ho lasciati tutti lì T.T


Negli ultimi giorni sono stata in "vacanza", diciamo piuttosto , ospite nella residenza estiva di mia zia, nelle isole Egadi e purtroppo non ho avuto il tempo materiale per avvisare qui sul blog della mia breve assenza. Comunque credo che nessuno vi abbia dato peso, nè tanto meno l'abbia notato.
Le isole Egadi sono un unico comune che ingiustamente però porta il nome della più grande delle tre. Secondo me è irrispettoso nei confronti degli abitanti delle altre due isolette, già bistrattati in mille e uno altri modi, che il nome del comuno non sia : Comune delle Isole Egadi. Ma comunque , non è questione in cui io abbia il diritto di mettere naso.
Levanzo però è una bella isola , le coste sono tutte montuose e per i bagnanti che come me non amano troppo la sabbia che si infila da tutte le parti, è il luogo ideale dove andare per godersi un po' di mare.
Comunque, tralasciando il divertimento in compagnia dei miei cugini, la buona e pesante tavola e il fatto che mi sono trovata benissimo, Levanzo non offre molto altro e così ho avuto modo di portarti dietro qualcosina per far passare il tempo: libri!
 Lo so, Fiary Oak è una triologia per bambini, ma proprio per questa sua struttura posata che descrive il passare del tempo così minuziosamente che gli eventi , alla fin fine, si riducono a 3-4 giornate, che l'ho trovato piacevole. E poi Elisabetta Gnone ha un tratto simpatico, che se si è goduto nelle W.I.T.C.H non si può non godere in questa sua opera ormai un po' "datata".
Comunque sia la mia preferita è Vaniglia, e adesso non mi resta che leggere l'ultimo dei tre libri.

Poi una cosina bella che mi è successa , e alla quale avrei voluto dedicare interamente il post, è stato l'incontro con due simpaticissimi gattini dell'isola. Somigliavano moltissimo al gatto con gli stivali di Sherek quando fa gli occhi dolci, solo grigi e piccolini. Si sono fatti accarezzare senza problemi poiché sono docili e in un certo senso i proprietari dell'isola: i gattini di tutti!
Così dopo un po' , stanchi delle mie attenzione, si sono andati ad accoccolare su un muretto ed io e mia cugina ci siamo sedute a chiacchierare sugli scalini che portavano ad un'abitazione. Dopo un po' uno di loro, il più chiaro che abbiamo chiamato Cody, si è infilato sotto il mio vestito mentre giocava a rincorrersi con Zac, il più scuretto, e si è messo a giocare con la stoffa ( diciamo che il mio vestito era abbastanza lungo da sfiorare il pavimento da seduta) e dopo non molto si è unico anche Zac e così è andata avanti per almeno un ora, poi stanchi di giocare con il vestito e tra di loro , di azzuffarsi e di grattarsi le unghiette contro le pareti della loro "tenda" si sono appisolati. Erano la cosa più bella che avessi mai visto, erano uno sopra l'altro che dormivano a riparo dal mondo all'interno del mio vestito e finché non ce ne siamo dovute tornare a casa sono stata felice di essere io la loro.
Peccato che non avessi una macchina fotografica dietro, li avreste amati anche voi al primo sguardo (*^*)


E questo e quanto , si sta avvicinando la scuola e io sto morendo di caldo ... perché? Perché non arriva anche l'inverno con i suoi cappotti e sciarpe che adoro così tanto? Perché non arriva almeno una pioggia che quest'afa sta dando la mazzata definitiva all'agricoltura già in crisi?

"Se Dio vuole" mi dice sempre mio padre, quindi : Se Dio vuole la pioggia arriverà ...






5 commenti:

  1. I due micini devono essere stati tenerissimi *__*
    Posso farti una domanda che non c'entra nulla con il post? (non questa, quella dopo)
    Come trovi 07-Ghost? Avevo iniziato a vedere l'anime qualche tempo fa ma non mi aveva colpita tantissimo (tipo che ne ho visto un'episodio solo), che dici gli do un'altra possibilità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acalia-chan erano più che teneri, sembravano delle spugnette *-*
      Comunque rispondo con piacere alla tua domanda u.u, tu mi dai sempre tanti consigli utili e io credo di poter semplicemente dare la mia in quanto fan devota della serie.
      Trovo che basti una sola frase, una proporzione matematica per definire 07-ghost: maschi:strawbarry panic = femmine: 07-ghost, anche se in realtà in quest'ultimo shonen-ai qualche ombra femminile si intravede e più in là , oltre la serie animata, anche qualche figura di un certo spessore ( non ti voglio fare spoiler, so che li detesti xD).
      Comunque tralasciando la natura dei rapporti sentimentali presenti, che comunque apprezzo, lo trovo un manga molto carino e a suo modo coinvolgente.
      Io ti consiglierei di dare un'altra opportunità alla serie animata, fatta piuttosto bene, fedele al manga e con una grafica anche più carina; se ti innamori dell'anime come me allora puoi passare anche al manga, che ad oggi conta 13 volumi se non ricordo male :D

      Io però sono un po' Yaoista, della serie che non leggo o guardo yaoi ma mi piace combinare i personaggi tra loro nel mio immaginario bacato xD, quindi i miei gusti sono anche un po' condizionati da ciò ^^'

      Elimina
    2. Grazie per la risposta dettagliata! 07-gosth è di nuovo ufficialmente in lista (un po' di shonen-ai ogni tanto non guasta mai ;-P) ^^

      Elimina
  2. colpa tua e del tuo post!!!:"( mentre ero ad Asti a perder tempo tra assicurazione, ispettorato agrario e coldiretti ( tempo impiegato:20 min scarsi -.-) ho sentito il richiamo della fumetteria e ho fatto man bassa! (temo impiegato: 1 ora abbondante -.-"")...ho trovato "eureka seven" fufufufu...e ho iniziato a leggere 07-ghost..intanto la mia collezione di "alice in Heartland" continua spedita :)eheheheh....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mwhahaha la maledizione della fumetteria x°D

      Elimina

Amo i commenti *-*